1 / 5
2 / 5
3 / 5
4 / 5
5 / 5

 
 
 
 
 
 
 
Per gran parte delle razze terrier, la funzione originaria per la quale furono selezionate era legata alla caccia di piccoli e grandi animali, sopra e sotto terra. 
Questa attitudine così marcata che denota appunto il temperamento delle razze del gruppo dei terrier è, in varia misura, ancora ben presente nei soggetti "moderni",e questo ci permette di apprezzarne le specifiche peculiarità. 
Da decenni il nostro Club si occupa, tra le altre iniziative, di incoraggiare il mantenimento di queste caratteristiche comportamentali tramite delle prove di Lavoro per tutte le razze originariamente utilizzate per la caccia in tana (alla volpe). 
Queste prove, assolutamente non cruente, permettono di ricreare artificialmente (in una tana artificiale appunto) la situazione di lavoro in cui i terrier venivano chaimati a svolgere la funzione per la quale furono creati, e provare quindi che "il sacro fuoco" è ancora ben vivo nello spirito dei nostri beniamini. 
 
Campionato Sociale di Lavoro 
Il Campionato Sociale di Lavoro, in prova unica, si svolge in autunno, in aggiunta al Test di Attitudini Naturali ("T.A.N."), assolutamente non cruento, durante il quale ogni soggetto può dare prova di aver mantenuto l'atavico, proverbiale "temperamento terrier" che, come dicevamo in precedenza, il club intende assolutamente salvaguardare. 
Viene proclamato Campione Sociale SIT il soggetto il cui proprietario è regolarmente iscritto come socio SIT per l'anno in corso; Il nuovo Campionato Sociale di Lavoro, proposto dalla Commissione Lavoro della Società Italiana Terriers e approvato dal Consiglio Direttivo, prevede per ogni razza terrier due titoli, quello di  "Campione Sociale di tana" e quello di "Campione Sociale su cinghiale": i due titoli sono in palio per il miglior maschio e per la miglior femmina di ogni razza. Qualifica minima per accedere al titolo è "Eccellente" (punti 96-100/100). I due titoli verranno attribuiti in un'unica prova (in tana o su cinghiale), organizzata nell'anno sociale. Ogni terrier che ambisce al titolo deve essere di proprietà di Socio SIT per l'anno in corso.Tale soggetto deve, inoltre, aver ottenuto una qualifica minima di "Molto Buono" in esposizione di bellezza (in Italia) Raduno SIT o Mostra Speciale SIT, precedentemente o entro il 31 dicembre dell'anno di svolgimento della prova.  
Nel caso in cui il vincitore della Prova di "Campionato Sociale" con qualifica "Eccellente" risultasse di proprietà di non Socio SIT, il titolo non sarà assegnato a nessun altro terrier dello stesso sesso e della stessa razza per quella prova. 
L'eventuale trasferimento di proprietà del soggetto in concorso da un non-Socio SIT a un Socio SIT deve avvenire in data anteriore allo svolgimento della Prova di Lavoro di "Campionato Sociale" considerata. 
La proclamazione a Campione Sociale SIT di Lavoro in tana o su cinghiale avviene d'ufficio e non su richiesta del proprietario.